· 

THE ART AND CRAFT OF HANDMADE BOOKS

Un regalo azzeccato

Il 28 settembre io e mio marito abbiamo festeggiato le "nozze di carta", ossia il nostro primo anniversario di matrimonio. Quando una persona che vive a stretto contatto con questo materiale riceve dal consorte un regalo come "The art and craft of handmade books" in un'occasione con quel nome, non può non percepire un senso di completezza e coerenza!

Non trovate?

Il libro è stato pubblicato per la prima volta nel 2001 a New York e in seguito nel 2016. L'autrice è Sheeren LaPlantz, che durante la propria vita ha prodotto diversi manuali interessanti sul tema (che cercherò, sperando siano disponibili). Il testo è interamente scritto in inglese; tuttavia, con una conoscenza intermedia della lingua, è possibile comprenderne bene il senso e le indicazioni. Quello che ho fra le mani è la versione più recente edita da Dover Publications.

Recensione

Ma cosa lo rende speciale? Cosa mi fa sentire entusiasta di averlo tra le mani?

Sicuramente si percepiscono chiaramente la volontà dell'autrice di aiutarci nell'impresa di costruire non un libro tradizionale, inteso come un insieme di pagine scritte e rilegate nel modo più usuale, bensì un libro d'artista: è quindi un manuale per creativi che invoglia chi lo consulta a pensare fuori dagli schemi, dopo aver acquisito un linguaggio specifico adeguato, una buona conoscenza degli strumenti e dei materiali, offrendogli vocabolario, glossario, elenco dei materiali utili, strumenti e schede operative (non cartamodelli, ma schemi) e rifacendosi sempre a meravigliosi progetti, con relative illustrazioni, per avvicinarci ad ogni tipologia di libro.

 

Cosa ne penso?

 

Vi dico solo che, dalla settimana scorsa, questo testo è fisso sulla mia scrivania, e che mi ha mostrato la parziale inadeguatezza di alcuni strumenti e materiali che possedevo, permettendomi di procurarmene e fabbricarmene alcuni di maggiore qualità, e chiarendo molti dubbi che avevo. Mentre altri manuali sul tema li ho riposti per consultarli ogni tanto, non è un caso se questo certamente non prenderà polvere... è ricco di spunti e meravigliose illustrazioni ma, per l'apertura mentale e creativa che l'autrice vuole incentivarci a coltivare sin dall'introduzione, non mi sento né in soggezione né vincolata a seguire pedissequamente gli esempi proposti, bensì incoraggiata anche a sperimentare nuovi formati. 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0